BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Licenze e Certificati da Comuni e Stato: tempi di rilascio entro un mese altrimenti sanzioni

Il nuovo ddl sulla semplificazione chiede ai dirigenti delle amministrazioni di attivarsi e accellerare i tempi per le pratiche burocratiche.



La burocrazia italiana è sempre lenta. A volte diventa addirittura un ostacolo e un enorme problema da affrontare. Bisognerebbe ridurla o, per lo meno, accorciarne i tempi. Ora sembra esserci una novità: i tempi di scadenza che il Parlamento vorrebbe imporre alla burocrazia per chiudere le pratiche.

Il disegno di legge su competitività e semplificazione collegato alla nuova Finanziaria chiede ai dirigenti di attivarsi per dimezzare i tempi per il rilascio di licenze e certificati. In caso di ritardo i dirigenti saranno sanzionati.

Il Governo ha, infatti, pensato al pagamento diretto di un indennizzo per i procedimenti conclusi oltre i termini a danno dell'amministrazione inadempiente. Si tratta, in fin dei conti, di un ritorno al passato giacchè già nel 1990 la legge sulla trasparenza amministrativa prevedeva termini entro cui presentare i documenti chi li richiedeva.

Obiettivo: snellire l’amministrazione burocratica. Insieme ad essa, una delle leggi Bassanini (la 59 del 1997) parlava già ‘forme di indennizzo forfetario e automatico’. Tutto allora cadde ma oggi è necessario ripristinare questo sistema per snellire la burocrazia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il