BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Prestiti tra persone online su Internet come su Zopa in crescita. Quali tassi di interesse?

Se la banca non è più disponibile, le persone si interessano a forme di investimento alternative



Il mondo del web si allarga a comprendere ed affrontare anche la grande finanziaria che si sta fortemente facendo sentire in tutto il mondo. Così in un momento delicato come questo, dove la banche non prestano più soldi, a pensarci sono le persone stesse. E fra loro, tramite Internet.

Questo nuovo fenomeno di ‘finanziamento senza intermediari’ è stato messo in luce da Zopa.it. Si tratta della prima community di social lending in Italia che ha evidenziato come  il sito sia stato letteralmente preso d’assalto nei giorni più difficili delle borse.

Basti solo pensare che nei dieci giorni che hanno seguito il lunedì nero delle Borse mondiali (6 ottobre) Zopa.it ha registrato una media di 2.500 visite al giorno, con un incremento del 50% rispetto ai dieci giorni precedenti e con un aumento delle iscrizioni del 65%. 

Il risultato che ne emerge è che se la banca non è più disponibile, le persone si interessano a forme di investimento alternative. In Italia gli iscritti alla community di Zopa hanno ormai superato quota 25mila e l’importo complessivo dei prestiti che si sono fatti direttamente online è pari a 3.350.730 euro. E la convenienza c’è.

Secondo le ultime rilevazioni di Bankitalia, infatti, chi chiede un prestito fino a 5mila euro ad una finanziaria si ritrova mediamente un tasso del 16,52%. Per i Prestatori il rendimento lordo medio è pari al 7,7%, e l’80% di loro si attesta all’interno di un gap che si aggira dal 6,5 all’8,4%.

Alta, infine, è la percentuale dei ‘prestatori’ che all’interno della community riescono ad ottenere il rendimento migliore: si parla dell’11%.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il