BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cessione del quinto e prestiti famiglie italiane in aumento per consumi quotidiani

Le famiglie italiane vivono un periodo di forte difficoltà e per mantenere un livello di vita più o meno stabile si affidano sempre più spesso ai prestiti.



Le famiglie italiane vivono un periodo di forte difficoltà e per mantenere un livello di vita più o meno stabile si affidano sempre più spesso ai prestiti: dalla a cessione del quinto, cioè la possibilità data ad un lavoratore di chiedere un prestito e coprirlo con un prelievo diretto dalla busta paga fino ad un quinto dello stipendio, e carte revolving, quelle che permettono di rateizzare il rimborso a fine mese.

Ma l’aspetto più importante da sottolineare è che i prestiti chiesti non sono quelli destinate a spese durature o investimenti, bensì quelli che vengono utilizzati per gli acquisti quotidiani. Aumentano i debiti nonostante gli acquisti continuino a diminuire.

E le famiglie tagliano su tutto, dai beni di consumo non primari e necessari agli acquisti per la spesa quotidina. Uno studio condotto da Unioncamere evidenzia come, nel terzo trimestre di quest'anno rispetto allo stesso periodo 2007, le vendite al dettaglio siano diminuite del 3,3 per cento.

Il confronto precedente, quello sul secondo trimestre, si attestava al meno 2,8 per cento. Secondo le Camere di commercio, questo andamento penalizza le imprese più piccole (il 44 per cento di quelle sotto i 20 dipendenti lamenta cali di vendite del 5 per cento), ma colpisce anche il fronte delle grandi, quelle che fino allo scorso giugno avevano retto la flessione dei consumi, ma che ora denunciano un calo dello 0,4 per cento.
 

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il