BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Elezioni Usa 2008: voti per Barack Obama dalla popolazione nera mai così alle urne come oggi

I sondaggi continuano a mostrare un netto vantaggio di Barack Obama in quasi tutti gli stati chiave e uno dopo l’altro gli intellettuali conservatori abbandonano McCain.



Siamo agli sgoccioli, il grande giorno (4 novembre) delle elezioni presidenziali americane si avvicina, ma, per la prima volta, il popolo americano è già ai voti. Si creano proprio in questi giorni lunghe fila dinanzi alle postazioni elettorali e numerosi sono i cittadini di colore alle urna che registrano una partecipazione mai così grande come quella di oggi.

I sondaggi continuano a mostrare un netto vantaggio di Barack Obama in quasi tutti gli stati chiave e uno dopo l’altro gli intellettuali conservatori abbandonano McCain.

L’elezioni Usa 2008, certamente le più chiacchierate, discusse e partecipate, per quello che stanno rappresentando e che stanno per rappresentare nel mndo intero, per il momento hanno raggiunto uno dei dati più significativi sull'affluenza alle urne: quello che riguarda i neri al 95% pro-Obama che pur di mandare alla Casa Bianca il primo presidente afroamericano della storia, stanno affluendo in proporzioni destinate a battere quelle dell'epoca delle lotte per i diritti civili negli anni Sessanta.

In North Carolina, il 31% degli elettori che stanno votando in anticipo sono neri, anche se gli afro-americani rappresentano solo il 21% della popolazione dello Stato. Stessa scena in Georgia e Louisiana dove il 36% delle persone in coda ai seggi sono discendenti di schiavi. Affluenze record anche in Florida.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il