BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi e aiuti a imprese e famiglie da Unione Europea contro crisi economica con piano coordinato

Il presidente Barroso invita ad un piano coordinato per superare insieme la crisi economica che sta travolge il mondo intero.



Oggi l’Europa di trova ad affrontare una grande sfida: uscire dalla crisi finanziaria e cercare si sostenere imprese e famiglie in difficoltà. Durante una riunione straordinaria della Commissione europea in vista del summit di Washington, durante l’analisi della grave situazione in cui versa l'economia mondiale, il presidente José Manuel Barroso lancia una sorta di appello alla solidarietà fra i paesi dell’Unione Europea per superare la crisi e diventare più forti insieme. 

 A questo proposito, è intervenuto il commissario Ue agli Affari monetari, Joaquin Almunia, ricordando la flessibilità prevista nel Patto di stabilità in casi di difficoltà. In base a quanto stabilito, infatti, l’azione di sostegno consisterebbe in tre punti: flessibilità, politiche di bilancio per riforme strutturali che consentano innovazione e investimenti per interventi che non pongano un onore eccessivo sulle prossime generazioni.

Grazie al rispetto del Patto di stabilità e di crescita nel passato, il deficit europeo, e in particolare quello della zona euro, dovrebbe rimanere al di sotto del 3%. Il fondo anti-crisi europeo di 12 miliardi di euro stabilito non sarebbe, dunque, sufficiente per Almunia.

Serve un sistema di operazioni coordinate ed integrate fra i diversi paesi dell’Unione perché questa crisi passi. E, nel frattempo, il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha indicato la necessità di aumentare il fondo monetario anti-crisi a 20 miliardi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il