BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Spese deducibili dalle imprese: vi è anche la beneficenza alle Onlus

Le imprese a favore della beneficenza. Come fare.



Le imprese a favore della beneficenza. Grazie alla  deducibilità dal reddito d’impresa delle erogazioni liberali effettuate alle Onlus e agli enti di beneficenza, le risorse, dirette a soddisfare i bisogni alimentari, energetici e sanitari di persone disagiate, saranno infatti riconducibili tra le attività di beneficenza proprie delle organizzazioni senza scopo di lucro.

Secondo i tecnici del Fisco, infatti, per fruire della deducibilità dal reddito d’impresa delle erogazioni liberali in denaro, per importo non superiore a 2.065,83 euro o al 2 per cento del reddito d’impresa dichiarato, a favore delle Onlus, è necessario che il beneficiario delle somme abbia la qualifica di Onlus.

I requisiti deducibili dal reddito di impresa sono le somme date spontaneamente a favore di movimenti e partiti politici comprese tra € 51,65 e € 103.291,38 , le somme in denaro versate spontaneamente a favore delle associazioni sportive dilettantistiche per un importo non superiore a € 1.500,00 , le erogazioni in denaro o in natura a favore di enti impegnati in attività di studio, ricerca, e in attività di rilevante valore culturale o artistico, e i contributi associativi fino a € 1.291,14 versati dai soci , per se stessi e non per i familiari, delle società di mutuo soccorso.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il