BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Crisi clima, mutui, economica ed energia. Da problemi collegati in opportunità in nuovi business

Come risollevarsi dalla crisi finanziaria che si è abbattuta sul mondo intero? Trasformare i motivi di crisi in risorse.



Per risollevarsi dal burrone della crisi economica in cui tutto il mondo è sprofondato la nuova proposta è cercare di rendere i motivi della crisi delle occasioni di cambiamento e investimento. Come fare? Rilanciare mezzi disponibili e ri-utilizzarli.

Credito, energia, cambiamenti climatici: le crisi sono collegate e si alimentano reciprocamente. Questo il motivo per cui sono così difficili da battere. La soluzione è trasformarle, dunque, in opportunità commerciali.

Dopo anni vissuti alle spalle di un credito eccessivo, si è arrivati al punto che gli Stati Uniti adesso sono un'economia in completa crisi. Considerato poi che le società bancarie e finanziarie statunitensi, europee e asiatiche sono ormai strettamente collegate tra loro, la crisi creditizia dall'America è dilagata fino a coinvolgere l'intera economia globale.

Cresce la crisi del credito insieme a quella economica e cresce il prezzo del petrolio, che nel luglio 2008 ha raggiunto sui mercati mondiali la cifra di 147 dollari al barile, la domanda ha cominciato a superare l'offerta e il prezzo del petrolio ha iniziato inesorabilmente a salire, e le riserve energetiche globali, come pure quelle di gas naturale e di uranio, devono essere economizzate.

A tutto ciò si aggiungono gli effetti del cambiamento climatico che stanno aggravando ancor più la situazione economica di varie zone del pianeta. Siccità, incendi, tornadi e altri cataclismi climatici hanno decimato gli ecosistemi in tutto il mondo, incidendo non soltanto sulla produzione agricola, ma danneggiando anche le infrastrutture, rallentando così l'economia globale.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il