BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rinnovare o fare il passaporto e riscatto laurea nei tabaccai e poste. Da oggi possibile

Al via il progetto 'Reti amiche' per favorire l'uso di servizi ai cittadini. E' a costo zero per lo Stato.



Addio interminabili code davanti agli sportelli di diversi uffici per ottenere documenti e certificati. E’ partito, infatti, il progetto ‘Reti amiche’ che, voluto dal ministro per la Pubblica amministrazione e l'innovazione Renato Brunetta, si pone l'obiettivo di venire incontro ai cittadini.

D’ora in poi sarà possibile rinnovare o richiedere il passaporto, pagare il riscatto della laurea o i contributi per la colf e i ticket sanitari direttamente all'Inps, all'ufficio postale, alla tabaccheria e, a breve, anche al supermercato o alla farmacia più vicina alla propria abitazione.

E il ministro Brunetta ci tiene a sottolineare che dal prossimo anno i servizi verranno implementati con i visti per il passaporto, la prenotazione e il pagamento dei ticket sanitari e la consegna dei referti medici. Il progetto Reti amiche che oggi conta su 7 mila sportelli dovrà diventare negli intenti dell'esecutivo una grande rete di 100 mila sportelli.

Dalle Poste ai tabaccai, dalle banche in prima linea Unicredit alle stazioni dei carabinieri, puntando anche alla collaborazione di notai e delle sei mila sezioni localizzate in campagna della Coldiretti: questo lo scopo. Il progetto, ha sottolineato il ministro Brunetta, sarà a costo zero per lo Stato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il