Detassazione straordinari per dipendenti stranieri. E anche su quelli forfetari

Anche i lavoratori dipendenti stranieri potranno beneficiare dell’aliquota agevolata al 10%.



Anche i lavoratori dipendenti stranieri potranno beneficiare dell’aliquota agevolata al 10%. Tale aliquota si applica fino al limite di tremila euro di compensi per straordinario o premi, il resto viene tassato con le modalità ordinarie.

I lavoratori stranieri potranno beneficiare di questa agevolazione a condizione che trasferiscano la residenza fiscale in Italia nel 2008 e che non abbiano raggiunto un reddito superiore ai 30mila euro nel 2007. La detassazione sarà applicata anche sugli straordinari.

 Nel caso siano, infatti, essi siano forfettari e gli importi vengano concessi a titolo di incentivo, le aziende non hanno l’obbligo di registrare le presenze, ma l’Agenzia delle entrate spiega che non è necessario alcun controllo delle presenze per la detassazione dello straordinario forfetizzato. La circolare num. 5/2008 chiarisce, infatti, che è possibile nel caso in cui gli importi corrisposti a titolo di straordinario a forfait vengano concessi a titolo di incentivo.

Il vicepresidente di Confindustria per le relazioni industriali, Alberto Bombassei, sostiene che 'agli immigrati spettano le stesse identiche tutele previste per tutti gli altri lavoratori. E sulla questione detassazione dice che quella strutturale degli straordinari e dei premi aziendali rende più pesante la retribuzione dei lavoratori ed aumenta la competitività delle imprese con costi di gran lunga inferiori.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il
Puoi Approfondire