Tassi di interesse Bce sui mutui e non euribor. La prima offerta è di Bpm

Il Gruppo Bipiemme lancia Euromutuo la novità con un tasso di interesse legato a quello Bce.



Euromutuo la novità, il vantaggio di avere un tasso di interesse agganciato a quello ufficiale di riferimento della Banca centrale europea la caratteristica peculiare. E’ questa la nuova tipologia di mutui offerta dal Gruppo Bipiemme (Banca Popolare di Milano, Banca di Legnano e Cassa di Risparmio di Alessandria) alle famiglie.

A proporre alle banche di indicizzare i mutui ai tassi della Bce piuttosto che all’Euribor, era stato qualche giorno fa il governatore della Banca d'Italia Mario Draghi, nel suo recente intervento alla Giornata mondiale del risparmio. E la Banca guidata da Roberto Mazzotta è stata la prima a mettere in pratica la proposta.

I vantaggi per chi aderirà alla nuova proposta Euromutuo sono importanti, soprattutto quelli legati ai tassi, che essendo agganciati a quelli ufficiali di riferimento della Banca centrale europea e non più a quello interbancario (Euribor) offrono maggiore trasparenza e una maggiore stabilità, giacchè il tasso Euribor è più volatile rispetto al tasso Bce.

I primi mutui potranno essere sottoscritti nelle filiali del Gruppo Bipiemme prevedono l'applicazione di uno spread, rispetto al tasso Bce, dell'1,50% e una durata massima di 30 anni.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il