BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi pensione a rischio in Italia: commercianti, medici e di altre categorie professionisti

La crisi internazionale dei mercati taglia i rendimenti, a rischio le categorie di commercianti, medici e altri professionisti.



La crisi internazionale dei mercati taglia i rendimenti, a rischio le categorie di commercianti, medici e altri professionisti. Secondo una recente indagine condotta da L’Espresso, nel mondo della finanza si sta diffondendo un virus, chiamato Antracite, che rischia di seminare sui mercati perdite per 15 miliardi di euro.

Questo virus, secondo l’indagine, colpirebbe centinaia di migliaia di professionisti italiani: agenti di commercio, consulenti del lavoro, periti industriali, chimici, geologi. Le loro casse previdenziali (Enasarco, Eppi, Enpacl, Epap) negli anni scorsi avevano sottoscritto le obbligazioni cosiddette 'a capitale garantito' che prevedeva la garanzia del rimborso, con la particolarità che esso doveva provenire niente poco di meno che dalla appena fallita Lehman Brothers.

Il crollo Lehman ha fatto crollare ogni certezza e tolto la terra sotto i piedi a quanti pensavano di essere in una botte di ferro. Oggi la soluzione sarebbe rivolgersi ad un altro degno istituto di credito che riesca a prendere il posto di quello americano. Le cosiddette obbligazioni a protezione totale, o comunque vendute come tali, sono diventate una sorta di spada di Damocle.

Inoltre, sul lungo periodo questi bond potrebbero alla fine offrire un rendimento inferiore a quello dei tradizionali titoli di Stato: Bot, Btp e Cct. Il risultato? Gli strumenti speculativi che in passato avevano garantito l’arricchimento facile e senza rischi ora stanno svanendo. La ripresa non è certo impossibile ma il tempo che serve sarà decisamente parecchio.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il