BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui per giovani coppie agevolati a interessi più bassi: a Torino sorteggio per troppe richieste

Un nuovo progetto messo a punto dal Comune di Torino ha 'regalato' 100 mutui agevolati a giovani ragazzi.



I giovani di oggi: vivono una situazione di crisi, vivono difficoltà lavorative, vivono con un sogno, avere una casa tutta per loro. Ma con la crisi finanziaria che come uno tsunami si è abbattuta su tutto il mondo, e con le difficoltà legate alle possibilità di lavoro oggi nel nostro Paese, il sogno dei ragazzi sembra pian piano dover cadere.

Per molti, ma non per tutti. Grazie, infatti, ad un’iniziativa della Regione Piemonte, a Torino, il tempio della musica, teatro Alfieri, si è affollato di migliaia di giovani pronti ad assistere ad uno ‘spettacolo’ insolito. In mille e 405 hanno, infatti, partecipato a un’estrazione insolita.

La prima, firmata dal Comune, contro l’emergenza-abitativa. Si tratta del cosiddetto ‘Mutuo Giovani’, piano che ha messo in palio di 100 mutui agevolati per acquistare una prima casa, risultato di un accordo con Intesa SanPaolo che ha vinto una gara tra banche. Cento i sorteggiati e 60 le riserve che potranno acquistare una casa con condizioni di prestito meno onerose, anche se in situazione di precarietà lavorativa, con la garanzia che il Comune acquisti l’alloggio qualora il contraente non fosse più in grado di far fronte alle rate. In questo caso il giovane non perderà l’abitazione ma potrà restare nella casa acquistata dalla città in affitto.

L’offerta? Mutui a tasso fisso, spreed dello 0,60%, e flessibili, con la possibilità di sospendere il pagamento per sei rate mensili, fino a un massimo di tre volte per tutta la durata del mutuo. Il Comune interverrà solo nel caso di impossibilità da parte del giovane di proseguire nel pagamento delle rate.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il