BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Truffa camionisti ad Autostrade: biglietti rubati per pagare nei caselli. Come funzionava truffa

Centinaia di milioni di euro a danno dell'Anas. Arrestate 9 persone per truffa.



Inchiesta svolta nel settore autotrasporti che ha portato ad arresti e sequestri di Tir. Circa 254 sono stati, infatti, i camion sequestrati in tutta Italia nell’ambito di un’operazione eseguita dalla polizia stradale della Campania.

I camionisti dei tir sequestrati facevano capo a una organizzazione criminale al cui vertice ci sarebbe Domenico Vallifuoco, un pregiudicato che ha messo in piedi un traffico di biglietti autostradali rubati dalle barriere di Napoli Nord e Casera Nord, poi rivenduti agli autotrasportatori di tutto il Paese. I biglietti, pronti per lo smercio, venivano conservati in pacchetti di sigarette vuoti e poi nascosti nei cestini della spazzatura delle aree di sosta o nelle cabine telefoniche.

Una volta sul posto gli autotrasportatori li prelevavano lasciando in cambio il contante. Questo sistema nato e utilizzato a partire dagli anni Novanta, ha causato gravi conseguenza alla società Autostrade e all’erario che si sono tradotte in mancanza di centinaia di milioni di euro a danno dell’Anas.

I decreti di sequestro sono stati emessi dopo un’ indagine durata diversi anni e che ha già portato a una informativa di reato per 168 indagati e all’accertamento di responsabilità penali per oltre 400 autotrasportatori e all’arresto di 9 persone.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il