BusinessOnline - Il portale per i decision maker








G20 riforma fondo monetario e nuove regole per economia i temi principali nell'anticipo in Brasile

Salvare l'economia reale: parte da qui il G20 riunito in Brasile.



Salvare l’economia reale. I ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrali del G20 si sono riuniti a San Paolo, in Brasile,  e si dicono pronti ad agire con urgenza. La pura più forte è il rischio che la crisi si diffonda all'economia reale. La riunione di due giorni a San Paolo, in Brasile, e’ stata indetta per preparare le basi del vertice dei capi di Stato e di Governo di Washington del 14-15 novembre.

Per far fronte alla crisi finanziaria che imperversa, secondo il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva,  bisognerebbe costruire una nuova architettura finanziaria mondiale. Per il presidente brasiliano è giunto il momento di creare nuove norme che garantiscano un maggior ruolo dei paesi emergenti.

Le maggiori economie emergenti, come il Brasile, hanno insieme ribadito una richiesta fatta nei giorni scorsi: che il G20 cioè sostituisca definitivamente il G7 come forum principale per le decisioni sul sistema finanziario globale. Insomma, chi sta ‘emergendo’ chiede di contare di più.

Dal documento finale non emergono ancora proposte specifiche, ma tutto fa pensare a profondi cambiamenti in arrivo per gli organismi nati dagli accordi di Bretton Woods: il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale. Al vertice si starebbe discutendo anche di un nuovo taglio dei tassi: e la Gran Bretagna ha deciso un taglio abbastanza importante.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il