BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Risparmio energetico detrazioni per nuovi impianti e caldaie. Come fare ad ottenerlo

Nuove agevolazioni e interventi sulla detrazione per la nuova installazione di caldaie.



Oltre 230mila domande presentate dai contribuenti, interventi agevolati per un valore di 3,3 miliardi di euro e detrazioni per circa 1,8 miliardi. Sono queste le cifre presentate relative al nuovo piano di detrazione per l’installazione di caldaie.

Si tratta della detrazione dalle imposte sui redditi pari al 55% delle spese sostenute dai contribuenti. Da aprile 2007 a febbraio 2008 (questi i termini per la presentazione delle domande relative al 2007) i contribuenti che hanno scelto di ristrutturare casa o cambiare la caldaia effettuando interventi diretti al risparmio energetico sono stati 106mila.

Più di 70mila, invece, quest’anno, ma considerando che le domande potranno essere presentate ancora fino a marzo 2009, si stima che si arriverà a toccare le 130 mila domande. Come fare ad ottenere il bonus per la detrazione? Prima di tutto beneficiano della detrazione tutti i contribuenti (residenti e non) che possiedono a qualsiasi titolo l'immobile oggetto dell'intervento. In particolare, sono compresi anche i condomini, per gli interventi sulle parti comuni condominiali, gli inquilini e i soggetti che detengono l'immobile in comodato.

Il bonus è stato prorogato fino al 31 dicembre 2010 dalla Finanziaria 2008 (legge 244/2007), che ha apportato delle modifiche: si parte dall’introduzione della possibilità di ripartire la detrazione tra tre a 10 anni (in precedenza, invece, avveniva sempre in tre anni), l’altra novità prevede l'agevolazione anche all'installazione di altri tipi di riscaldamento, come per esempio pompe di calore e geotermico, e, infine, è stato eliminato l'obbligo di presentare la certificazione per la sostituzione di infissi e per installare pannelli solari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il