BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Firme raccolte da Beppe Grillo non bastano per il referundum:sono troppo poche

Beppe Grillo non ha raccolto abbastanza firme. E la Corte di Cassazione da lo stop ai referendum sull’editoria indetti da lui stesso.



Beppe Grillo non ha raccolto abbastanza firme. E la Corte di Cassazione da lo stop ai referendum sull’editoria indetti da lui stesso.

I giudici della Suprema Corte ritengono che siano insufficienti le firme raccolte durante i vaffa day e, dopo aver esaminato tutte le firme raccolte anche in relazione ad ogni quesito tra quelli proposti, hanno giudicato formalmente non corrette le procedure seguite per la raccolta di diverse centinaia di migliaia di firme. Risultato? Nessuno dei tre quesiti referendari proposti avrebbe raggiunto le 500mila firme.

Le firme raccolte da Grillo riguardavano il referendum per l'abolizione dell'Ordine dei giornalisti, per la legge Gasparri sulla Rai e l'abolizione del contributo pubblico all'editoria.  Per discutere sulla questione si è riunito l'ufficio nazionale centrale per i referendum, che ha deciso di convocare il comitato promotore per il 25 novembre, allo scopo di comunicare quanto emerso dal vaglio eseguito.

Solo allora Beppe Grillo potrà replicare sui ‘problemi di natura formale’. Utilizzando il diritto di replica previsto in questi casi per i promotori dei referendum, Beppe Grillo potrà contestare le conclusioni alle quali è giunta la Cassazione e tentare di dare il via ad almeno uno dei referendum.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il