Sanità in Italia: cure mediche e assistenza inferiori a numerose nazioni est europa

Secondo EHCI 2008, l'Italia si collocherebbe al sedicesimo posto fra i sistemi sanitari di 31 paesi europei.



Ancora sotto osservazione la sanità italiana, il cui sistema viene definito non inefficiente ma ‘mediocre’. Il motivo? La poca cura nell’assistenza. Secondo l'indice dei consumatori Euro Health Consumer Index (EHCI) 2008 condotto tra 31 paesi, le prestazioni italiane sarebbero, infatti,  inferiori a quelle dei Paesi dell'Est. Inoltre, il nostro paese si collocherebbe al sedicesimo posto fra i sistemi sanitari di 31 paesi europei.

La classifica è suddivisa in sei aree: Diritti e informazione dei pazienti, e-Sanità, Tempi di attesa per il trattamento, Risultati, Gamma e ambito dei servizi forniti e Farmaci. L’Index copre 31 paesi ed è stato pubblicato per la prima volta nel 2005 dall’organizzazione di analisi e informazione Health Consumer Powerhouse.

Come per tutti gli altri indici, l’organizzazione adotta il punto di vista del consumatore. Accanto all’Italia, Spagna e Grecia, decisamente indietro rispetto a Estonia e Ungheria. Al primo posto si collocano i  Paesi Bassi con 839 punti, seguiti da Danimarca (che vince il Diabetes Index 2008), Austria (che aveva vinto nell'EHCI 2007), Lussemburgo e Svezia.

Secondo il presidente della Health Consumer Powerhouse, Johan Hjertqvist, il sistema sanitario italiano avrebbe bisogno di un passaggio di potere dai medici ai pazienti per migliorare in tutte le subcategorie.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il