Previsioni Borse 2009:Europa, Usa e Giappone.Negative per maggior parte gestori fondi investimento

Pessimisti i gestori dei fondi di investimento. In Europa più che negli Usa.



Nel mese di ottobre, le Borse europee hanno toccato nuovi minimi dell’anno (-12,8% l’Msci Europe), la Banca centrale europea ha deciso di tagliare i tassi due volte, portandoli al 3,25% e ora i gestori si aggrappano alla possibilità di nuove riduzioni, che potrebbero frenare la discesa.

Secondo l’ultimo sondaggio condotto tra 22 delle principali case di investimento che operano in Italia, la volatilità rimarrà alta a causa del rallentamento globale e della crisi creditizia. Non solo Europa. La situazione non va meglio In Usa e Giappone. Negli Stati Uniti, nel terzo trimestre il Prodotto interno lordo è cresciuto solo dello 0,3%, frenato dalla contrazione dei consumi personali e dalla crisi del settore immobiliare.

Qui i gestori, che pensano con un passo in più rispetto alla crisi recessiva attuale, sono più fiduciosi rispetto agli europei. Diversa la situazione del Giappone, dove la Borsa di Tokyo è stata quella che ha raccolto il maggior numero di consensi tra i gestori (62%), ma è anche il listino con una percentuale più alta di pessimisti (il 14,3% contro il 4,8% degli Stati Uniti e il 9,5% dell’Europa).

Ma considerando che l’economia del Sol Levante si basa sulle esportazioni, è chiaro che il suo andamento dipenderà da quello dei paesi occidentali. Le previsioni per il futuro? Non buone per i gestori dei fondi di investimento.

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il