BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Flussi immigrati 2008: novità e regole per domande. Condizioni per nuove e vecchie richieste 2007

Novità in vista per gli immigrati in Italia. Le nuove proposte.



Nonostante le polemiche e le risposte in ‘negativo’ ai continui flussi di immigrati che tendono a far crescere la percentuale di popolazione del nostro Paese, e in maniera esponenziale, nonostante le misure quasi repressive di controllo nei loro confronti, l’Italia riapre ‘i battenti’ ai lavoratori immigrati. Perché non tutti coloro che arrivano in Italia hanno voglia di fa niente.

Per accorrere in sostegno di chi arriva in ‘terra straniera’ con una grande volontà di affermazione e lavoro, il governo ha stabilito centomila posti per colf e badanti, arta di soggiorno e conferma on-line per datori di lavoro stranieri: queste le novità contenute nel decreto flussi 2008.

Il nuovo decreto concordato a palazzo Chigi entrerà in vigore entro il 15 dicembre e annuncerà 170mila posti, ripescherà le domande del 2007, guarderà con un occhio di riguardo i lavoratori domestici e prevederà stretti requisiti per i datori di lavoro immigrati.

Il decreto pone un limite alle domande d'assunzione presentate da datori di lavoro stranieri (il 48% nel lavoro domestico), previa dotazione della carta di soggiorno. Per cui si seguiranno due percorsi distinti: il primo, per i datori di lavoro italiani che dovranno solo attendere di essere ripescati e ricevere il nulla osta; il secondo, per quelli stranieri che dovranno invece riconnettersi a internet.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il