BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui a tasso di interesse fisso e basso collegati a fondo investimento. Presto in Italia

Arriva il piano di risparmio edilizio che dalla Germania sta per fare il suo ingresso nella bella Italia.



Il settore immobiliare è certamente uno dei più colpiti dalla crisi finanziaria che proprio dal subprime d’America si è allargata a coinvolgere il mondo intero. Ma le previsioni assicurano: il prezzo del mattone diminuirà. E’ in arrivo, infatti, anche nel nostro Paese il cosiddetto piano di risparmio edilizio che dalla Germania sta per fare il suo ingresso nella bella Italia.

La pratica del risparmio edilizio debutta su iniziativa dell'istituto di credito tedesco con il mutuo Light. La formula del risparmio edilizio consente ai giovanissimi di iniziare con il deposito dei propri risparmi per puntare in un secondo tempo ad ammortizzare le rate del mutuo sfruttando la rivalutazione dei propri risparmi.

Il nuovo prodotto lanciato sul mercato consentirebbe al cliente di sottoscrivere un normale piano di risparmio acquisendo contemporaneamente il diritto di ottenere un mutuo a un tasso fisso predeterminato al momento della firma del contratto. La nuova pratica consiste, di fatto, in un finanziamento a tasso fisso e rata crescente, suddiviso in due fasi.

La prima fase è quella cosiddetta di accumulo (fase di risparmio) a un tasso di interesse garantito (l'1% lordo), la seconda fase è quella vera proprio del mutuo, del quale vengono fissati sin dall'inizio il tasso di interesse e la durata. Al momento della stipula del contratto, le condizioni sono garantite, in modo tale da garantire tranquillità al cliente e allontanarlo dai rischi legati all'andamento dei mercati finanziari.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il