BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Iva di cassa: si pagherà solo quando si riceverà pagamento. Ecco come funziona

L'Iva di cassa sarà pagata solo quando si riceve a propria volta il pagamento. La nuova misura.



L'Iva di cassa, misura introdotta nel nuovo nel pacchetto che sarà presentato in Consiglio dei ministri, sarà pagata solo quando si riceve a propria volta il pagamento. A spiegarlo è proprio il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che ha assicurato che ci saranno interventi concreti soprattutto a favore di famiglie numerose e non troppo abbienti.

La novità in merito all’Iva sarà che le imprese potranno versare direttamente l’Iva sulle fatture non in base alla data di emissione ma sull’effettiva data di incasso dei crediti. In questo modo, i committenti avranno interesse a pagare il prima possibile i fornitori per poter detrarre l’Iva.

Si attiverebbe così una procedura che dovrebbe coinvolgere anche la Pubblica Amministrazione abbastanza lenta in fatto di pagamenti entro le scadenze previste. Ma in generale sono lenti in Italia anche i pagamenti tra le imprese, considerando che si arrivano a toccare i 90 giorni rispetto ad una media di tempi di pagamento che nell’Unione Europea è di appena 55 giorni.

Con la nuova misura prevista per l’Iva, aziende e titolari di partita Iva (liberi professionisti e prestatori d’opera) per versare l’Iva nelle casse dello Stato potranno attendere l’effettivo pagamento della somma che spetta come retribuzione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il