Piano italiano contro crisi: social card, bonus per figli agevolazioni mutui, tariffe bloccate.

Il Governo ha illustrato alle parti sociali il pacchetto di interventi per il rilancio dell'economia reale, pacchetto che sarà varato dal Consiglio dei ministri venerdì 28 novembre. I contenuti.



Il Governo ha illustrato alle parti sociali il pacchetto di interventi per il rilancio dell'economia reale, pacchetto che sarà varato dal Consiglio dei ministri venerdì 28 novembre.

Le misure proposte sono l’istituzione di una social card, bonus per le famiglie meno abbienti, per i pensionati e per i figli a carico, proroga della detassazione degli straordinari, Iva per cassa, lieve taglio degli acconti fiscali, misure antievasione, agevolazione per il pagamento dei mutui. 

Per quanto riguarda l’introduzione della social card, una carta prepagata per gli acquisti di prodotti alimentari, essa entrerà in vigore da dicembre e avrà un valore iniziale di 120 euro, 40 euro mensili previsti a partire da ottobre, per proseguire fino a 80 euro a bimestre, e sarà messa a disposizione delle famiglie più povere.

Il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ha, inoltre, spiegato che il pacchetto anticrisi conterrà riduzione e blocco delle tariffe di luce, gas e autostrade e dovrebbe prevedere misure per sbloccare i pagamenti da parte della Pubblica amministrazione alle imprese.

Per quanto riguarda, poi, la dichiarazione Irap (Imposta regionale sulle attività produttive), questa sarà unica a livello nazionale e i contribuenti dovranno trasmetterla in via telematica all'agenzia delle Entrate che, a sua volta, si occuperà di girarla alle regioni e alle province autonome. La Cgil ha chiesto anche al governo che gli interventi siano nella tredicesima.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il