BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Guadagnare in Borsa e con le azioni durante la crisi: è aumentato il trading online e il fai da te

Crescono le le piattaforme di trading online durante il periodo di crisi economica. Perchè.



Crisi economica che attanaglia il globo, fallimento dei più grandi colossi finanziari americani, piani di salvataggio a sostegno di imprese in crisi: il periodo che il mondo intera sta attraversando non è certo dei migliori e in ogni parte di ogni Paese ci cercano soluzioni, anche rapire, per porre fine alla caduta in picchiata delle economie e dei mercati.

Ma nel panorama negativo che si intravede, spicca una nota di positività. Si tratta delle piattaforme di trading online che, proprio nei mesi più drammatici della crisi, hanno avuto un consistente aumento di eseguiti. Pare che la volatilità degli ultimi mesi abbia attirato molti nuovi clienti e basta vedere i risultati per averne una conferma.

Le transazioni su Webank Bpm sono salite, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, del 40%, quelle su Intesa Sanpaolo del 42%; su Intesatrade del 20%; su Twice del 45%; su Click Options del 55%, su Directa del 14%, su Banca Sella del 19%, su Nuovi Investimenti del 15%, su Iwbank del 30%, su Ig Markets addirittura del 178%. Fineco, uno degli operatori leader nel mercato italiano, nei primi nove mesi dell'anno ha fatto 16 milioni di eseguiti per un controvalore di circa 218 miliardi di euro.

La tendenza che si nota è che tutti gli investitori delusi hanno deciso di ‘dedicarsi’ ai trader online per ‘far da sé’, facendo crescere anche i rischi, ma andando ad far sviluppare una situazione decisamente anomala.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il