BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Bancarotta Italia? Rischio fallimento Stato italiano per debito? Polemiche su Sacconi e Tremonti

Secca la previsione del ministro Sacconi: l'Italia rischia la bancarotta. Poi smentisce.



E’ stata inizialmente secca e imperiale la previsione, improbabile ma possibile, del ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, secondo cui l’Italia rischia la bancarotta e teme possa finire come l’Argentina.

Prima si mostra preoccupato, poi smentisce la sue stesse preoccupazioni dicendo che il rischio della bancarotta l’Italia non lo corre assolutamente, ma che certo in un momento di crisi come quello che il nostro paese, e il mondo intero, stanno attraversando, la condizione e la qualità della vita stanno decisamente peggiorando.

Sacconi sottolinea di aver affermato che il debito pubblico costituisce per la sua dimensione un vincolo ineludibile per le politiche di spesa. Ma che la robusta politica di controllo della finanza pubblica, realizzata con la manovra di giugno, dovrebbe mettere al riparo da ogni pericolo ed è all'interno di essa che è stato poi definito il pacchetto di misure per sostenere la crescita e proteggere il disagio sociale.

Il pacchetto di misure e interventi anti crisi a sostegno di famiglie e imprese è stata una mossa preventiva di una situazione che avrebbe potuto anche degenerare. Preoccupato ma fermo e deciso si è mostrato anche il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, che nel suo intervento di ieri ha sottolineato come la crisi abbia mostrato che è pericoloso, non solo il pubblico, ma anche il debito privato, che vede esposti altri Paesi e non l'Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il