BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Consumi italiani diminuiscono per la crisi. Si cerca di risparmiare. Preoccupazioni maggiori

La crisi economica si riflette sull’andamento degli acquisti degli italiani che diminuiscono. I risultati dell'Osservatorio sul capitale sociale.



Tempo di regali: strade affollate, negozi pieni di gente alla ricerca di un pensiero per l’amato, il genitore, l’amica. Un quadro perfetto in perfetto stile natalizio, oggi un po’ cambiato. La crisi economica si riflette principalmente sull’andamento degli acquisti degli italiani e, se i consumi legati ai beni primari diminuiscono, lo fanno ancor di più quelli che riguardano il ‘superfluo’.

Secondo i risultati dell’ultimo sondaggio dell'Osservatorio sul capitale sociale, il 13% degli intervistati afferma che in famiglia qualcuno ha perso il lavoro o è stato messo in cassa integrazione o in mobilità. Più di quattro italiani su dieci, nell'ultimo periodo, hanno ridotto i propri consumi.

I tagli più frequenti riguardano l'abbigliamento e le scarpe (44%), ma anche i pasti fuori casa (35%) i generi alimentari (31%) e, soprattutto, i viaggi (24%). Il 41% degli intervistati ha, inoltre, adottato soluzioni per risparmiare su elettricità, riscaldamento e benzina.

E’, dunque, la situazione economica in difficoltà a scatenare le maggiori preoccupazioni negli italiani. Solo dopo vengono paura del terrorismo, della criminalità e delle emergenze sociali.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il