BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Assegno mantenimento per figli di separati: Novità. Deve comprendere anche cellulare e Internet

Una nuova sentenza della Cassazione stabilisce che anche telefonini cellulari devono essere inclusi tra i mezzi di sussistenza che il genitore separato deve garantire.



La novità arriva dalla Corte di Cassazione che, dopo aver archiviato il caso di un padre inadempiente, ritiene che anche telefonini cellulari devono essere inclusi tra i mezzi di sussistenza che il genitore separato deve garantire, sempre considerando le sue reali capacità economiche, ai figli minorenni e non ancora autosufficienti.

Tra i mezzi di sostentamento vanno anche compresi tutti “gli strumenti che consentano un sia pur contenuto soddisfacimento di altre complementari esigenze della vita quotidiana (ad esempio: abbigliamento, libri di istruzione per i figli minori, mezzi di trasporto, mezzi di comunicazione)”.

Ovviamente il tutto sarà elargito tenendo sempre in considerazione le capacità economiche reali del genitore e il regime di vita personale del soggetto obbligato. La Cassazione è giunta a questa decisione dopo la condanna di un genitore 51enne, pena quattro mesi di reclusione sospesi dalla condizionale a patto che paghi una provvisionale di 10 mila euro in favore della ex moglie e del figlio Lorenzo a cui per quasi quattro anni non ha versato rispettivamente 150 e 400 euro al mese.

L’uomo si è giustificato di fronte alla Corte spiegando che il suo lavoro (pubblicitario) non andava più tanto bene ed era sicuro che ex moglie e figlio sarebbero stati bene anche senza quella cifra mensile.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il