BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito revolving e per pagare a rate: tassi di interesse tra il 17 e il 20 per cento

Carta revolving, una soluzione comoda ed efficiente che consente di acquistare subito e pagare dopo, se si desidera, anche pagando a rate. Ma occhio ai tassi di interesse.



Carta revolving, una soluzione comoda ed efficiente che consente di acquistare subito e pagare dopo, se si desidera, anche pagando a rate. Ma occhio ai tassi di interesse che vengono poi imposti.

A differenza di quanto avviene in altri Paesi, soprattutto Stati Uniti e Gran Bretagna, le carte revolving non sono molto diffuse in Italia ecco perché prima di utilizzarle sarebbe opportuno conoscerne bene le caratteristiche.

A differenza delle carte di debito o di quelle di credito a saldo (il cui rimborso delle spese del mese in media avviene il 10-15 del mese successivo in un'unica soluzione), con le revolving si entra nel settore del credito al consumo. La caratteristiche delle revolving è che esse si distinguono per un tasso di interesse applicato alle somme dilazionate mediamente più alto di quello dei prestiti personali o di quelli finalizzati.

Si arriva a dover pagare interessi anche del 17-20 per cento e se si tiene conto che le modalità di rimborso standard prevedono in genere una rata molto contenuta, pari al 4-5% dell'importo mensile del saldo o del fido concordato, ciò significa ritrovarsi alla fine dell'operazione avendo rimborsato un importo decisamente superiore al costo del bene che si è acquistato.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il