BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Disegno di legge contro fannulloni lavoro nella pubblica ammistrazione di Brunetta sbloccato: novità

Il ministro Brunetta ha vinto: ieri il Senato ha approvato il disegno di legge delega per l’efficienza della pubblica amministrazione



Il ministro Brunetta ha vinto: ieri il Senato ha approvato il disegno di legge delega per l’efficienza della pubblica amministrazione, con una votazione che ha visto l’astensione del PD e dell’Italia dei Valori.

Secondo Anna Finocchiaro del Partito Democratico ha giovato la disponibilità del Governo al confronto con l’opposizione nella risoluzione dei principali punti controversi, benché siano rimasti nel disegno di legge alcuni nodi irrisolti che hanno portato all’astensione. Negativo invece il voto dell’UDC.

A questo punto, per diventare esecutiva la legge deve ricevere l’approvazione del Parlamento, ma con ogni probabilità non incontrerà ostacoli.

Il disegno di legge introdurrà una Authority finalizzata a valutare la trasparenza e la qualità del lavoro della pubblica amministrazione, un sistema di premi e incentivi per i lavoratori più zelanti a cui si affianca di contro un piano di sanzioni contro i dipendenti che non svolgono correttamente i propri compiti. Sanzioni che possono arrivare anche al licenziamento.

I dirigenti saranno investiti di nuove responsabilità: toccherà a loro controllare il regime di efficienza dei loro sottoposti e comminare le eventuali sanzioni previste. Inoltre riceveranno dei premi commisurati al raggiungimento degli obiettivi.

I controlli medici saranno più rigorosi e in caso di patenti falsità o imbrogli il dipendente rischierà il licenziamento.

Aspetto innovativo sarà l’accessibilità piena a tutte le valutazioni applicate ai dipendenti pubblici, che non potranno appellarsi alla privacy per mantenere segrete informazioni riguardanti la propria attività lavorativa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il