Prezzi case in diminuzione nel 2008. Valori medi nelle città e regioni

Scendono i prezzi delle case nell'ultima parte del 2008: cosa è cambiato.



Scendono i prezzi delle case nell'ultima parte del 2008: secondo le rilevazioni di Scenari Immobiliari i dati di quest’ultima parte del 2008 confrontati con quelli di dodici mesi fa, mostrano un aumento, almeno a livello nominale (cioè senza considerare l'inflazione): mediamente, ad esempio, il valore delle abitazioni è cresciuto dell'1,4 per cento.

Ma se si compara il prezzo di oggi con quello di fine settembre, si nota un saldo negativo del 2 per cento. Le città in cui emerge una situazione più di difficoltà sono Bari (-7,5%), Roma (-5%), Firenze (-5%), Genova (-4%) e Milano (-3%), perché la crisi che attualmente il mercato dell’immobile sta vivendo colpisce maggiormente il mercato residenziale e, in particolare, i redditi medio-bassi perché è più difficile ottenere un mutuo, a causa delle garanzie bancarie aggiuntive richieste.

Meglio la situazione per le zone centrali, dove i prezzi sono rimasti sostanzialmente stabili, mentre quelle semicentrali si posizionano a metà strada fra le prime e le seconde. L’altro forte calo registrato ultimamente è quello che si è notato nel settore turistico a tutto beneficio di quello alberghiero e del mercato business (uffici).

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il