BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni con garanzia dello Stato: quali sono le migliori e più sicure

Titoli e obbligazioni di Stato: la situazione nel prossimo 2009.



Il 2008 ormai quasi alla conclusione passerà alla storia come uno degli anni di crisi economica più forte che il mondo intero abbia accusato, forse dai tempi del dopo guerra. Saranno molteplici gli effetti destabilizzanti e le conseguenze che questo tsunami finanziario avrà sulle economie generali.

A partire dalle valutazioni di titoli e obbligazioni di Stato, che tra il 2009 e il 2010 si presentano già, secondo i dati raccolti, in migliaia. Secondo gli esperti, la formula più soddisfacente di garanzia pubblica deve essere esplicita e diretta, irrevocabile, incondizionata e immediata: lo Stato deve mettere per iscritto nella documentazione del prospetto di collocamento dell'obbligazione bancaria di essere pronto a subentrare immediatamente alla banca in default, per assicurare il pagamento puntuale e integrale dei titoli di debito contratti dall’investitore.

Fanno decisamente la loro parte anche credibilità e affidabilità creditizia (il rating) dello Stato garante che saranno determinanti nello stabilire il rendimento delle obbligazioni bancarie garantite, cioè il premio offerto sopra il rendimento dei titoli di Stato e sopra i tassi di riferimento (swap a tasso fisso contro Euribor).

Tuttavia nella prospettiva di un’eventuale offerta che superi la domanda (per quanto riguarda i bond), alcuni degli Stati membri dellUnione stanno già correndo ai ripari pensando a soluzioni alternative da proporre all’utente.

In Francia, per esempio, nasce la Sfef (Société de financement de l'économie française), società-veicolo posseduta al 34% dallo Stato e al rimanente 66% dalle banche e non contabilizzata nei conti pubblici: Sfef emette obbligazioni garantite dallo Stato (Aaa/AAA) e riversa la provvista alle banche dietro riscossione di una commissione.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il