BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Alitalia e Air France accordo con Cai quasi fatto per 25% capitale. Lufthansa rilancerà?

Manca solo la firma formale, ma l'accordo tra nuova Alitalia e Air France sembra chiuso.



Manca poco alla chiusura dell’accordo tra Air France e Alitalia, l’intesa c’è e manca solo la firma, ormai puramente fatto formale. Roberto Colaninno, presidente Cai, avrebbe, infatti,  raggiunto una prima intesa con i francesi sul prezzo da pagare per l'ingresso (con una quota del 25% circa) nel capitale della nuova compagnia di bandiera italiana, con un esborso complessivo di 310 milioni (270 milioni di costo delle azioni più un premio di altri 40 milioni). 

Si tratta di un passo decisamente importante nella questione Alitalia ma non cruciale. Restano, infatti, aperte alcune questioni, come quella della divisione dei profitti sulle rotte intercontinentali, nonché spiragli aperti anche per la compagnia tedesca Lufthansa, non ancora fuori dai giochi. Colaninno dovrebbe, infatti, incontrare il 5 gennaio Wolfgang Mayrhuber, numero uno del vettore tedesco, per vagliare le proposte della compagnia a favore di Alitalia.

Nei prossimi giorni sono, inoltre, già previsti ulteriori incontri tecnici che dovrebbero portare alla risoluzione dei nodi ancora da sciogliere in vista della prossima partenza della ‘nuova’ compagnia italiana, prevista per l’11 gennaio.

La nuova Alitalia partirà con un numero di dipendenti pari a 10.150, plafond incrementato dai 2.500 dipendenti provenienti da Air One e che potrà crescere secondo le esigenze che verranno nel tempo monitorate dai tavoli con i sindacati dal 12 gennaio in poi. Il piano industriale prevede uno sviluppo del network, già nei prossimi mesi: dalle attuali 1.800 frequenze settimanali di Alitalia, si passerà alle 2.33

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il