BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Cerca







Prezzi case 2009 più bassi. Finora hanno resistito, ma la crisi colpirà anche mercato immobiliare

Secondo il centro studi Gabetti, il prezzo medio degli immobili è destinato a cedere circa il 6%. La situazione del mercato delle case.



Mercato immobiliare ancora in crisi. La discesa iniziata nell’ormai trascorso 2008 continuerà anche nel nuovo anno appena accolto per quanto riguarda il settore case.

Secondo le ultime stime del centro studi Gabetti, il prezzo medio degli immobili è destinato a cedere circa il 6%. Federconsumatori ha calcolato che dal 2001 ad oggi i costi relativi all'abitazione sono lievitati del 35% (da 730,55 del 2001 a 989,40 del 2008) per chi ha comprato casa.

L'aumento delle rate dei mutui a tasso variabile è stato mediamente di 200 euro al mese e ha coinvolto oltre 3 milioni di famiglie. Lo studio Gabetti presenta una divisione in base alle dimensioni della città che mostra come i centri medi e piccoli soffriranno di più il calo delle vendite e la città medie registreranno, invece, un calo minore del prezzo.

Gambetti rende, inoltre, noti gli effetti immediati che saranno il risultato della nuova situazione: sconti per le grandi metrature, problemi di abbondanza di nuove case nei centri più piccoli e l'incremento del numero delle case in affitto. Per il prossimo anno, viene, dunque, confermata la tendenza di un mercato più favorevole a chi acquista casa rispetto a chi la vende. Ad aiutare i compratori i nuovi tassi dei mutui.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il