Mutui e stipendi: fino a quale valore di prestito si può ottenere in base alla retribuzione?

Un ricerca condotta da Scenari Immobiliari ha studiato l’andamento del mercato immobiliare prendendo in considerazione il reddito dei contraenti del mutuo in rapporto all'appartamento da acquistare.



Un ricerca condotta da Scenari Immobiliari ha studiato l’andamento del mercato immobiliare prendendo in considerazione il reddito dei contraenti del mutuo in rapporto all'appartamento da acquistare.

Al centro dello studio i metri quadrati acquistabili con il finanziamento immobiliare nelle periferie di tutti i capoluoghi di provincia. Ciò che ne emerge è che in questo momento il mercato immobiliare sta subendo un forte calo anche per il fatto che il nostro Paese sta passando una grave crisi che ha messo in ginocchio milioni di famiglie.

Gli stipendi sono bassi, le spese quotidiane alte e, di conseguenza, l’acquisto di un immobile risulta essere un’impresa sempre più difficile da realizzare. Un esempio? Con uno stipendio di 2000 euro al mese si può avere un mutuo di 112 mila con il quale ci si può permettere una casa a Milano, a Roma o a Venezia di soli 35 mq, a Salerno e a Vicenza di 55 mq e oltre 100 mq in un capoluogo di provincia nel Sud.

Poi, per esempio, con un finanziamento di 138mila euro si può ipotizzare di comprare un appartamento di 42mq a Milano, 46mq a Bolzano, 48 mq a Ravenna, 126mq ad Agrigento. La ricerca ha messo a confronto alcune grandi città e i prezzi di alcuni appartamenti.

Così ne risulta che se nella periferia di Roma con un mutuo di 85.000 euro si può acquistare solo una stanza di 24 metri quadrati, a Parma con lo stesso importo del mutuo di Roma si può acquistare una casa di 40 metri quadrati che diventano 80 se si scende ancora a Brindisi.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il