BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni 2009: novità. Cumulo, assegni sociali, trattamenti minimi invalidità

Dalla cumulabilità alla pensione sociale, al tema dell'invalidità civile: arrivano le novità sulle pensioni del 2009.



Dalla cumulabilità alla pensione sociale, al tema dell'invalidità civile: arrivano le novità sulle pensioni del 2009. Per quanto riguarda la cumulabilità, dal primo gennaio le pensioni di anzianità e i trattamenti di prepensionamento a carico dell'assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive ed esclusive sono totalmente cumulabili con i redditi da lavoro autonomo e dipendente.

Diventano, dunque, interamente cumulabili le pensioni di vecchiaia anticipate liquidate interamente con il sistema contributivo in favore di persone che hanno un'anzianità contributiva pari o superiore a 40 anni o in favore di soggetti di età pari o superiore a 65 anni per gli uomini e 60 anni per le donne.

L’altra novità prevista riguarda l’assegno sociale, il cui importo mensile sarà di 409,05 euro, pari a 5.317,65 euro l'anno. Nel caso in cui il richiedente non sia sposato i limiti di reddito per il riconoscimento del diritto sono di 5.317,65 euro annui che diventano10.635,30 euro (cioè 5.317,30 x 2) se chi fa la richiesta è coniugato. Se il pensionato non ha alcun reddito personale né cumulato a un eventuale coniuge, percepisce l'assegno sociale in misura intera.

Le altre nuove misure riguardano i trattamenti minimi di invalidità. Per gli invalidi civili l'assegno di assistenza e l'indennità di frequenza minori saranno pari a 255,13 euro mensili, con limite di reddito personale annuo di 4.382,43 euro. La pensione di inabilità è di 255,13 euro mensili, con limite di reddito personale annuo di 14.886,28 euro. L'indennità di accompagnamento è di 472,04 euro e non ha limite di reddito personale.

Per i sordomuti, poi, la pensione sarà di 255,13 euro, con limite di reddito personale annuo pari a 14.886,28 euro, mentre l'indennità di comunicazione sarà di 236,15 euro, senza limite di reddito. Per l’assegnazione della pensione ai ciechi assoluti l'importo mensile è di 275,91 euro con limite di reddito personale annuo di 14.886,28 euro.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il