Interventi mondiali per crisi economica: proposte Tremonti tra cui moratoria titoli tossici

Una moratoria internazionale sui titoli tossici delle banche. La proposta del ministro Tremonti.



La crisi economica continua, i governi continuano ad impegnarsi per far confluire tutti i loro sforzi verso una cooperazione che riesca a far ‘guarire’ il mondo dalle profonde deficienze finanziarie in cui tutti sono sprofondati e le novità da parte dell’Italia non tardano a farsi sentire. L’ultima arriva dal ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, che intervenendo al seminario internazionale ‘Nuovo mondo, nuovo capitalismo. Etica, sviluppo e regolamentazione’, ha lanciato la proposta di una moratoria internazionale sui titoli tossici delle banche.

Si tratta di un intervento che i governi dovrebbero mettere a punto per fronteggiare la crisi finanziaria qualora le altre misure si rivelassero insufficienti. L'ipotesi di intervento riguarda la separazione tra attività sane e titoli tossici, ciò che bisogna è difendere la parte operativa delle banche e l’altra, che può essere separata, sospesa in una logica di moratoria.

E continua spiegando l’intenzione del governo di monitorare la situazione dei finanziamenti alle piccole e medie imprese. Il ministro Tremonti ritiene infatti che, data la particolare congiuntura economica, “occorrerebbe evitare la restrizione del credito.

Per il momento le banche cooperative proseguono i loro affidamenti alle imprese mentre altri li hanno ridotti. Sono selezioni che non tengono conto della situazione dei conti delle imprese ma della struttura di bilancio delle banche”.

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il