BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Migliori città e comuni italiani per servizi ai cittadini e tasse locali. Classifica

Le migliori città di Italia? Venezia e Torino. La peggiore per servizi Palermo. La classifica.



I servizi ai cittadini, il livello delle tasse, lo stato dei conti: sono stati questi i paramentri valutati nello stilare la classifica delle migliori città e dei migliori comuni in Italia. E la graduatoria non lascia dubbi: ai primi posti si posizionano Venezia e Torino e Roma, inevitabilmente ultima, invece, si piazza Palermo.

Tutte le amministrazioni hanno accettato di farsi monitorare e giudicare dall'associazione, tranne Catanzaro, Reggio Calabria, Catania e Messina. Dalla classifica emerge che Bologna e Firenze sono le città più vessatorie: tra Ici, addizionale Irpef e surplus sul consumo di energia elettrica, nel capoluogo emiliano i contribuenti pagano imposte doppie rispetto a chi vive a Venezia e Bolzano.

Torino, insieme a Milano, è la città con il debito pro capite più alto d'Italia, mentre Campobasso è ultima per spese in cultura e nel sociale, campo dove Bolzano eccelle.

Una delle tabelle-chiave è quella che misura le spese per il funzionamento della macchina comunale, cioè la parte delle risorse pubbliche usate per pagare i dipendenti e tenere a regime gli uffici: balza ancora la primo posto Venezia, seguita da Torino e Roma con una spesa che non supera il 21 per cento, mentre peggio di Napoli fa solo Cammarata.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il