BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Cessione del quinto dello stipendio: spese accessorie superiori a tassi di interessi. La vicenda

Cessione del Quinto: modalità di erogazione del finanziamento. Come funziona. Il caso.



La Cessione del Quinto dello Stipendio è una particolare tipologia di prestito personale da estinguersi con cessione di quote dello stipendio o salario fino al quinto dell'ammontare dell'emolumento valutato al netto di ritenute ed è garantita dallo stipendio e dal Tfr maturato.

La particolarità di questa soluzione di finanziamento è che il rimborso avviene con trattenuta della rata direttamente in busta paga. Tale peculiarità fa si che il rischio di insolvenza volontaria del debitore venga abbattuto, per cui è considerato pieno il coinvolgimento del datore di lavoro nell'estinzione del finanziamento quale condizione fondamentale per l'erogazione del prestito.

Sarà, dunque, il datore di lavoro a pagare la rata alla Banca trattenendo contestualmente l'importo dalla busta paga del proprio dipendente. Possono beneficiare di questa tipologia di prestito tutte le categorie di lavoratori dipendenti, sia dello Stato e del comparto para-statale che delle aziende private.

Il presidente di EuroFiditalia, Massimiliano Villarosa, ha spiegato che questo contratto “ha un costo assicurativo importante proprio perché il finanziamento in questione è particolarmente rischioso dal punto di vista della solvibilità del datore di lavoro. Un'altra voce importante che grava sul contratto è legata alle provvigioni riconosciute al mediatore creditizio che incidono in modo rilevante sia sul costo sia sul Taeg”.

Da qui nasce il caso. A.A. ottiene un finanziamento da EuroFiditalia di 10.751 euro e dopo dieci anni dovrà restituirne alla società finanziaria 23.880, il 122% in più di quanto ricevuto. Di questa percentuale totale il 43% è costituito dagli interessi veri e propri (il Tan è al 4,5%), mentre il 79% è rappresentato dalla somma di: rimborso premi assicurativi, spese contrattuali, commissioni di intermediazione, commissioni bancarie, commissioni a EuroFiditalia. Un prestito, dunque, piuttosto esoso e non solo per i tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il