BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Vivere più a lungo respirando aria pulita. Meno inquinamento ogni metro cubo da 7 mesi in più

Aria pulita sinonimo di vita più lunga. I risultati di una ricerca sull'ambiente.



Più aria pulita si respira più a lungo si vive: il risultato emerge dai risultati di una ricerca, condotta dalla Brigham Young University in collaborazione con la Harvard School of Public Health, che ha preso in esame 51 metropoli e ha confrontato i dati inerenti l'aspettativa di vita degli abitanti con quelli riguardanti l'inquinamento atmosferico in un periodo compreso tra il 1980 e il 2000.

Secondo i risultati, la vita media è cresciuta di 2,72 anni a partire dal 2000 e assegnano il 15 per cento del merito alla diminuzione delle emissioni inquinanti. Altri studi mettono, invece, in luce che una cattiva qualità dell'aria peggiora le condizioni di chi soffre di malattie cardiache o polmonari, abbassando qualità e aspettative di vita.

La ricerca ha preso in esame soprattutto l'inquinamento dovuto al PM 2.5, le cosiddette polveri sottili createsi essenzialmente per il traffico automobilistico (e in grado di insinuarsi nei polmoni). Il risultato è che 10 microgrammi per metro cubo di particolato inquinante in meno rappresentano sette mesi di vita in più.

Dopo lo studio condotto, nelle città sotto osservazione, quelle che hanno poi perseguito l'obiettivo di migliorare l'aria per i propri abitanti sono state in grado di assicurare loro dieci mesi di aspettativa di vita in più.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il