BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Lavoro in Italia: meno ferie, permessi e malattie rispetto agli altri Stati.

Italiani stacanovisti del lavoro. I dati.



Secondo i risultati di un’indagine condotta da Mercer, società di consulenza nelle risorse umane, le assenze per malattia in Italia si attestano in media sui 6,7 giorni all’anno, quasi un giorno in meno rispetto alla media europea e circa i tre quarti (il 73%) del lavoro complessivamente perso per malattia sono dovuti ad assenze brevi e frequenti (generalmente inferiori a otto giorni) e circa un quarto è dovuto a invalidità di lungo periodo.

Entrando nel dettaglio, si scopre che gli italiani risultano dei veri e proprio stacanovisti rispetto alla media del campione complessivo (7,4 giorni di assenza medi) e con 6,7 giorni di assenza risultano piu' presenti al lavoro degli svedesi (9,1 giorni) e dei russi (7,3) avvicinandosi alla media tedesca (6,6 giorni di assenza per malattia).

In base ai dati dell’indagine, effettuata su 800 aziende in 24 paesi, i tassi più alti di assenza per malattia si registrano in Bulgaria (22), Portogallo (11,8 giorni), nella Repubblica ceca (10,8) e in Norvegia (10,2), mentre i più presenti al lavoro sarebbero i lavoratori turchi (solo 4,6 giorni l’anno in media per malattia) e gli inglesi (5,5).

La lotta ai ‘fannulloni’ avviata dal ministro Brunetta, sembrerebbe, dunque, un battaglia che poco dovrà sortire, viste le già impegnate condizioni di lavoro degli italiani.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il