BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Obbligazioni e azioni Alitalia: risarcimento possibile? Indennizzi Governo entro 31 maggio 2009

Alitalia fuori dalla Borsa da oggi. Risarcimenti entro il 31 maggio.



Alitalia saluta la Borsa. Da stamattina i titoli e i bond convertibili legati alla compagnia di bandiera sono scomparsi e le azioni legate alla vecchia società che il commissario straordinario Augusto Fantozzi sta liquidando e non alla nuova compagnia decollata lo scorso 13 gennaio, saranno revocate dalle contrattazioni.

Per quanto riguarda gli oltre 40mila piccoli azionisti della vecchia Alitalia, essi dovranno aspettare il prossimo 31 maggio per gli eventuali indennizzi previsti dal Governo nel decreto varato lo scorso agosto per spianare la strada al progetto di salvataggio della compagnia al tracollo.

Il risarcimento dipenderà dalla ripartizione tra i diversi beneficiari previsti dalla legge del Fondo creato con i cosiddetti conti dormienti. Sono cioè gli azionisti Alitalia ma anche i risparmiatori vittime di frodi finanziarie.

La sospensione dalle contrattazioni era stata sancita da parte di Borsa Italiana in coincidenza con l'ultimo tentativo di salvataggio, presentato dal governo a fine maggio 2008 quando Intesa Sanpaolo fu incaricata di dar vita al progetto, denominato Fenice, che ha portato alla nascita della cordata di imprenditori italiani, la nuova Cai, guidati dal presidente Roberto Colaninno, e poi alla compagnia che oggi ha come partnership AirFrance.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il