BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Fondi Pensioni nel 2009: rendimento negativo fino a -8. Per la prima volta meglio Tfr

Cresce l'iscrizione ai fondi pensioni. Vantaggi e rendimenti.



Cresce l’iscrizione ai fondi pensioni che nel 2008 hanno registrato un incremento del 7,2%. Ammonta a 4.889.979 il totale degli iscritti ai fondi complementari a dicembre 2008 contro 4.560.091 dello stesso mese del 2007 (7,2%) e 3.184.224 di dicembre 2006 (53,6%).

In calo dell'8,4% il rendimento rispetto al 2007. Questi i dati diffusi dalla Covip che precisa che sono stati, invece, complessivamente 3.635.956 a dicembre scorso contro 3.402.135 di dicembre 2007 (6,9%) e 2.161.455 dello stesso mese del 2006 (68,2%).

Entrando più nel dettaglio, si assiste a particolari scelte fra i lavoratori che hanno aderito ai fondi pensione negoziali e coloro che hanno preferito fondi pensione aperti, mentre ai nuovi piani individuali pensionistici (Pip) hanno aderito 701.805 lavoratori a dicembre 2008 contro 486.017 dello stesso mese del 2007 (44,4%). Non tutti i contratti dei fondi pensioni hanno, però, raggiunto rendimenti convenienti.

Secondo i dati diffusi, infatti, i fondi pensione negoziali sono calati al 6,3% nel 2008. Tra i fondi pensione negoziali, quelli azionari hanno subito il peggior crollo, con una flessione del 24,5% mentre quelli aperti hanno lasciato sul terreno il 27,7% e le unit linked con linee azionarie hanno perso oltre 36%. Meglio hanno fatto i fondi bilanciati. I negoziali hanno ceduto il 9,4%, quelli aperti il 14,1% e le linee bilanciate delle polizze il -16,2%.

Gli unici ad andar bene sono stati i fondi obbligazionari: quelli aperti hanno registrato un +4,9%, quelli negoziali +1,6% e le linee obbligazionarie delle polizze sono saliti del 2,7%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il