BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi fiscali per energia rinnovabile e alternative: il caso dell'eolico

Novità in materia di energie rinnovabili: 15 anni per le nuove tariffe.



Novità in materia di energie rinnovabili: si estende il piano di incentivazione simile al Conto energia fotovoltaico. Le novità saranno per il mini eolico una tariffa che durerà 15 anni e che sarà di 0,30 euro per kWh equesto è un passaggio importante per il nostro Paese perché in Italia, come spiega Simone Togni, segretario generale del L’Anev, associazione nazionale energia del vento, per il mini-eolico c'è un potenziale enorme stimabile intorno a 1-2 Twh annui.

In pratica, per l'energia elettrica prodotta e immessa in rete da impianti eolici di potenza non superiore a 200 kW e da impianti alimentati da fonti rinnovabili di potenza non superiore a 1 MW si potrà scegliere, su richiesta del produttore, tra i certificati verdi e una tariffa fissa omnicomprensiva di entità variabile, per una durata di 15 anni.

 In Italia esistono già diversi produttori, come Ionica Impianti, Terom, Bluminipower, Siper, Ropatec e Tozzi Nord che sfruttano l’energia eolica e che stanno gettando le basi per un futuro progetto di realizzazione di edifici che agiscano, per alcune parti o globalmente, come dispositivi concentratori di vento.

Secondo i progetti, l'impianto eolico viene integrato nella struttura stessa del l'edificio dove troverà collocazione assieme ad altri impianti di conversione di fonti rinnovabili, quali ad esempio gli impianti fotovoltaici che si prestano all'integrazione con la fonte eolica. Il tutto per assicurare una forte diminuzione della CO2 nelle città.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il