BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Aziende che riceveranno aiuti e incentivi per propri prodotti non potranno licenziare

Approvato il Dl per aiuti e incentivi. Le ultime novità per le aziende.



Il decreto con le misure per auto, elettrodomestici, mobili ed imprese è stato controfirmato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, divenendo del tutto ufficiale. Il dl contiene oltre alle misure di incentivi e sgravi fiscali per quanto riguarda il comparto auto ed elettrodomestici, oltre all'estensione dello sgravio fiscale a televisori e computer e al periodo in cui sarà spalmata l'agevolazione (5 anni anziché 10), contiene una significativa novità sugli obblighi per i produttori di beni che verranno incentivati.

Le aziende cui saranno destinati gli incentivi per la produzione di prodotti proprio non potranno licenziare. Entro 30 giorni dall'entrata in vigore del decreto, infatti, la presidenza del Consiglio promuoverà la stipula di un protocollo di intenti con i produttori di auto ed elettrodomestici per definire gli impegni in ordine alle garanzie di mantenimento dei livelli occupazionali e le modalità per assicurare il rispetto dei termini di pagamento previsti nei rapporti con i fornitori e con gli altri soggetti della filiera produttiva.

L’altra novità contenuta nel decreto è una nuova stretta sui controlli per contrastare l'utilizzo indebito dei crediti d'imposta. Questa stretta fiscale, che dovrebbe portare coperture crescenti (dai 10 milioni nel 2009 ai 308,4 del 2012), sarà resa possibile anche dalla maggiore capacità operativa dell'Agenzia delle Entrate.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il