BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Milano-Roma: scegliere treno Frecciarossa o aereo? La maggior parte preferisce il primo

L'Alta vVelocità batte il trasporto aereo. I vantaggi.



Frecciarossa batte aereo: dal 14 dicembre 2008, giorno in cui è partita l’Alta Velocità in Italia, fino ad oggi, la navetta aerea dei viaggiatori Linate-Fiumicino ha perso in totale oltre 91 mila passeggeri, quasi duemila in media al giorno, che in percentuale equivale a un calo di oltre il 30 per cento di passeggeri sui 60 vettori AlitaliaAirone che ogni giorno volano tra Milano a Roma.

In percentuale di passeggeri, dunque, treno batte aereo 48 a 39 e il merito è di Frecciarossa che con i suoi trecento chilometri orari (ma può superare i 360) e 330mila biglietti staccati in meno di due mesi ha invertito i ruoli. I treni oggi convengono anche come tempi: tra spostamenti e imbarco da Linate a Fiumicino s’impiegano circa tre ore e mezza, le stesse della linea Fast senza soste intermedie e solo mezz’ora in più rispetto alla trentina di convogli Etr che ferma a Bologna e Firenze.

Ai vantaggi tempo, si affiancano anche quelli economici. Preferendo l’aereo, la sola andata tra le due città costa intorno ai 360 euro, nulla a che fare contro i 93 euro del treno in prima classe e 67 in seconda seppur aumentati dal 2008 (85 e 59 euro). Solo comprando un biglietto andata e ritorno con orari fissi si riesce a spendere circa 190 euro, senza flessibilità, però, che invece il treno garantisce.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il