Carte per prestiti e revolving in Italia di nuovo in crescita

Torna a crescere in Italia la diffusione di carte revolving. Le novità.



Dopo qualche mese di crisi, torna a crescere in Italia la diffusione di carte revolving. Si tratta di particolari carte di credito che prevedono i suoi stessi servizi, ma con la caratteristica di contenere un prestito.

Ciò significa che questa carta offre la possibilità di spendere del denaro indipendentemente dai fondi disponibili sul conto corrente e di ripagare ratealmente il proprio debito. Gli ultimi dati forniti dall’ Osservatorio sulle Carte di Credito 2008, dicono che le revolving hanno segnato una crescita di circa il 10%. Gli attuali modelli di revolving sul mercato sono in continua evoluzione e garantiscono maggiore elasticità nella formula di rimborso e personalizzazione nelle condizioni economiche.

Le rate fisse e variabili vengono sostituite dal twist, che permette di affrontare spese mensili superiori ad un ammontare predefinito, e in questo caso al superamento della soglia invece di un pagamento a saldo dell’intero importo, il cliente pagherà con modalità fissa fino all’ammontare individuato, mentre l’eccedenza verrà rateizzata e rimborsata man mano nei mesi successivi.

E dall’ extended, che offre, invece, la possibilità di usufruire di una nuova linea di credito garantita sempre dalla propria finanziaria o banca di riferimento. Qui le somme di liquidità aumentano, parliamo anche di 5.000 euro, con l’opzione di spostare parte delle spese fatte strisciando la carta su questa nuova disponibilità di denaro.
 

Ti è piaciuto questo articolo?






Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il