BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Incentivi auto 2009: risparmio effettivo può arrivare quasi al 50%. Richieste in crescita

Sconti fino al 50% per chi rottama una vecchia auto per acquistarne una 'verde'. Gli incentivi.



Chi ha deciso di comprare un'auto nuova rottamando quella vecchia e scegliendo un’alimentazione ‘verde’  (metano, gpl, ibrida o elettrica) può ottenere sconti fino al 46% del prezzo di listino e risparmiare fino a 7.600 euro. Questi sono i risultati emersi dal Centro Studi Promotor (Csp).

Per citare qualche esempio, basti pensare che cumulando gli incentivi alla rottamazione con quelli per le auto ecologiche e con gli sconti normalmente concessi dai concessionari, una vettura a benzina e metano come la Fiat Panda 1.2 Dynamic Natural Power si può acquistare con uno sconto di 6.400 euro, pari a -46% sul prezzo di listino (13.910 euro).

O ancora, per Renault Clio Storia 1.2 Gpl Confort omologata a benzina e gpl, il risparmio sul prezzo di listino (13.150 euro) può essere del 33%, essere di 4.300 euro, di cui 1.500 per gli incentivi alle auto alimentate a gpl con emissioni di CO2 superiori a 120 g/km, altri 1.500 per gli incentivi alla rottamazione e 1.300 euro per l'eventuale sconto praticato dal concessionario.

Per quanto riguarda Casa Fiat, poi, la Grande Punto a benzina saranno incentivati 3 modelli su 4, di quella Diesel con 4 modelli su 4 e di quella a metano per la quale è previsto il contributo maggiore. Ai 1.500 euro ne vanno aggiunti 3.500 per le emissioni di CO2 inferiori a 120 grammi al chilometro. Ma anche sulle linee della Lancia Ypsilon, di cui riceveranno incentivi due versioni su quattro a benzina e tutte le versioni diesel, della MiTo per la quale sono previsti aiuti per tutte le versioni diesel e per una su tre a benzina e infine della Multipla a metano.

Il titolare del gruppo concessionarie Car World Italia e vicepresidente di Federaicpa, la federazione dei concessionari, Pero Mocarelli, ha detto confermato inoltre che “Lo scorso week-end già c'é stato un aumento dei preventivi su eventuali acquisti del 60-70%. L'arrivo degli incentivi ha finalmente riportato un po' di movimento nelle nostre aziende”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il