BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tremonti bond: cosa sono e cosa servono? Per ora nessuna banca italiana li ha richiesti

Tremonti- bond, obbligazioni speciali emesse dalle banche. A cosa servono.



“Per il momento non abbiamo notizia di decisioni prese da parte di una banca italiana di voler profittare dei Tremonti-bond”. Ad annunciarlo è stato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, al termine del vertice di Berlino. I Tremonti-bond sono obbligazioni speciali, emesse dalle banche e acquistate dal Tesoro per assicurare un maggior flusso di denaro e una più alta disponibilità delle banche stesse a fare credito alle imprese.

Le obbligazioni che verranno emesse dagli istituti di credito in difficoltà e sottoscritte dal Tesoro, è spiegato, sono in linea con le norme Ue le modifiche al regime di ricapitalizzazione delle banche già approvato il 23 dicembre.  I Tremonti-Bond sono stati introdotti dal decreto anticrisi varato dal governo all'inizio di quest'anno. La cifra complessiva messa a disposizione dell'operazione, simile a quella già effettuata o in corso d'opera da parte di diversi paesi europei, è pari a 10 miliardi di euro.

La modifica principale prevista rispetto al regime precedente è l'introduzione di una remunerazione alternativa con un coupon iniziale più elevato ed un livello annuo del coupon più alto fino al 2016 in cambio di un prezzo di riscatto inferiore fissato al valore nominale fino al giugno 2013. Previsto, inoltre, che lo Stato partecipi alle ricapitalizzazioni nel caso in cui vi sia una partecipazione di investitori privati pari ad almeno il 30% ed a parità di condizioni rispetto a questi.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il