Finanziamenti in Italia 2008-2009: prestiti per quali prodotti vengono richiesti? Tendenza in calo

Calano a gennaio le domande di prestiti da parte delle famiglie. La situazione attuale.



Calano a gennaio le domande di prestiti da parte delle famiglie. Enrico Lodi, Direttore di Credit Bureau Service di Crif sottolinea che il mese di gennaio 2009 ha confermato il dato di dicembre 2008 (-11%), un consolidamento cioè della riduzione delle richiesta di nuovi prestiti che rappresenta l’atteggiamento molto prudente da parte delle famiglie italiane nell’affrontare un periodo di crisi economica come quella che il nostro Paese, insieme ad altri del mondo, sta attraversando.

Per fare un esempio basta dire che il Crif segna a gennaio un calo del 14% delle domande di credito al consumo e mutui per la casa, che passano dal -9% e dal -12% rispettivamente di novembre e dicembre 2008 al -15% di gennaio di quest'anno. Si tratta del doppio del dato di novembre 2008, quando la richiesta di prestiti aveva registrato un arretramento del 7%.

Le forme di finanziamento vengono richieste, secondo i dati diffusi da PrestitiOnline, per l'acquisto di auto usate che sale al 7% rispetto al 2008, per i prestiti per liquidità (1,5%) e per i prestiti di consolidamento (1,4%). Si riduce in maniera significative, invece, la richiesta di finanziamenti per viaggi, vacanze e cerimonie. E ancora, calano anche dei prestiti personali medi erogati: da 15.908 euro del 1° semestre 2008 a 14.210 di gennaio di quest'anno (-10,5%).

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il