BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Rate mutuo: pagamento sospeso per cassaintegrati o licenziati con i Tremonti Bond

Sospensione del pagamento del mutuo per 12 mesi per i lavoratori in cassa integrazione e per i disoccupati. I Tremonti Bond.



Il ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, ha dato il via libera alla sottoscrizione da parte del Tesoro di obbligazioni emesse dalle banche italiane, i cosiddetti Tremonti Bond. Per i primi anni il rendimento assicurato dalle obbligazioni sarà compreso tra il 7,5% e l'8,5% e, dopo questi primi anni, dopo i primi anni, gli interessi cresceranno gradualmente.

Il Tesoro chiede agli istituti di credito che si impegnino a favorire il credito alle imprese, soprattutto piccole e medie, e alle famiglie. Questo impegno si traduce nel dare un sostegno finanziario per rafforzare i fondi di garanzia per le PMI, aumentare le risorse a disposizione per il credito alle piccole e medie imprese, per i lavoratori in cig o per quelli che percepiscono il sussidio di disoccupazione, nonché l’adozione di un codice etico. 

Tra i primi impegni contenuti ne decreto spicca innanzitutto la sospensione del pagamento della rata di mutuo per almeno 12 mesi per i lavoratori in cassa integrazione e per coloro che percepiscono il sussidio di disoccupazione. Una soluzione adeguata, dunque, nei confronti di chi si trova a fare i conti con una retribuzione ridotta o nei confronti di chi, a causa della forte crisi economica che stiamo attraversando, ha perso il lavoro.

Tutti questi impegni verranno verificati sul campo. Il Tesoro, infatti, come accada già in altri Paesei europei a partire dalla francia, attuerà un monitoraggio diretto.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il