Sanità per tutti e sussidi disoccupazione con tasse più alte per i ricchi:Finanziaria 2009 di Obama

Tasse più alte per i ricchi e assistenza sanitaria per tutti: parte da qui la nuova Finanziaria di Obama.



‘Tasse più alte per i ricchi e assistenza sanitaria per tutti’: così il presidente americano, Barack Obama, ha presentato il piano di bilancio del governo federale degli Stati Uniti. Obiettivo di Obama è quello di riuscire a dimezzare il deficit entro la fine del suo primo mandato (gennaio 2013), identificando già risparmi per circa duemila miliardi di dollari.

Il bilancio di Obama si prefigge innanzitutto di rendere l'assistenza più accessibile ai milioni di americani che hanno perso il posto di lavoro, tanto che il presidente ha istituito un sussidio, in vigore dal 26 febbraio, che aiuterà sette milioni di americani disoccupati a conservare la mutua che avevano prima del licenziamento. La misura è compresa nel pacchetto di stimolo.

In particolare per finanziare la nuova manovra che riguarda la sanità (la spesa prevista è di 634 miliardi di dollari) il presidente ha proposto il primo aumento delle tasse da 16 anni per le famiglie ad alto e una drastica revisione dei pagamenti alle assicurazioni private collegate a Medicare, la mutua per gli anziani.

Per il presidente Barack Obama occorrono rinunce per uscire dalla crisi: "Dovremo rinunciare a cose che ci piacciono ma che non ci possiamo permettere". Il presidente Usa ha precisato che anche a livello di governo "sarà necessario tagliare cose che non ci servono per pagare quelle che servono", ma che non è disposto a rinunciare ali programmi che "rendono l'America forte".

Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il